Nocciolino di sansa

Il Nocciolino è uno dei combustibili naturali con più alto rendimento presente in commercio

Combustibile naturale considerato biomassa, il nocciolino è un'ottima alternativa al pellet per l'alimentazione di caldaie per riscaldamento e acqua sanitaria, per termostufe e tutti i tipi di caldaie policombustibili con alimentatore.

Separatore univesale

Il nocciolino così come uscito dal separatore è diventato un combustibile per termostufe da subito utilizzabile, riconosciuto come tale dall’Unione Europea.

Il nocciolino di sansa nasce dalla lavorazione dell’oliva in frantoio. Nel processo di produzione dell’olio d’oliva si ha l’esigenza di frantumare e macinare l’oliva in parti più piccole per agevolare il processo di estrazione e separazione dell’olio. La pasta che si ottiene viene spremuta e privata della gran parte del suo contenuto in olio e viene espulsa dal frantoio sotto forma di sansa, un agglomerato di pasta di oliva e parti frantumate del nocciolo del frutto originario.

In questa fase interviene la nostra gamma di separatori, nei quali viene introdotta la sansa appena espulsa e viene lavorata per separare il nocciolo frantumato (nocciolino) dal resto della sansa. Il nocciolo così prodotto è diventato un combustibile per termostufe da subito utilizzabile, riconosciuto come tale dall’Unione Europea. Il Nocciolino, infatti, è uno dei combustibili naturali con più alto rendimento presente in commercio.